Sviluppo dei denti: i diversi stadi

sivluppo-dei-denti

Gli stadi di sviluppo dei denti

I denti da latte iniziano a formarsi nel feto a circa 6 settimane di vita e possono spuntare tra i cinque e gli otto mesi, anche se la loro comparsa può variare e nei maschi si presentano più tardi che nelle bambine. L’ultimo di questi denti primari spunta di solito quando il bambino ha tra i due e i tre anni.

La sequenza del processo di eruzione dei primi denti è, solitamente, la seguente:

  • tra i sei e gli otto mesi: incisivi centrali inferiori
  • tra i sette e i nove mesi: incisivi centrali superiori
  • tra gli otto e i dieci mesi: incisivi laterali superiori
  • tra i dieci e i dodici mesi: incisivi laterali inferiori
  • tra i dodici e i diciotto mesi: primi molari
  • tra i diciotto e i ventiquattro mesi: canini
  • tra i ventiquattro e i trenta mesi: secondi molari

I denti da latte sono importanti principalmente perché costituiscono una guida, preparando lo spazio per i successivi denti permanenti e intervengono nella crescita della mandibola e della mascella. È molto importante, quindi, che crescano sani e forti. Se si cariano e cadono prima del tempo possono interferire con il corretto sviluppo delle arcate dentarie. Inoltre sono fondamentali per una corretta masticazione, necessaria a migliorare la digestione, favorendo così una giusta crescita del bambino.

È importante ricordare che la carie e le malattie dentali nei denti primari possono essere trasmesse facilmente ai denti permanenti al momento della loro comparsa. I molari primari rimangono in bocca fino ai 10-12 anni circa, aumentando le possibilità di trasmettere la carie ai loro nuovi vicini. Se raggiunge la radice, una infezione in un dente primario cariato può danneggiare lo sviluppo del dente permanente dalla sua nascita.

Se il bambino soffre allo spuntare dei primi denti, si potranno massaggiare le gengive con il dito o con il dorso di un cucchiaino freddo (tenuto in frigorifero). Se il dolore persiste, il dentista, il pediatra o il farmacista possono raccomandare un farmaco da banco per calmare il dolore. Non c’è invece nessuna correlazione, dimostrata scientificamente, tra disturbi come febbre e diarrea e l’eruzione dei denti. È vero che spesso il bambino comincia ad ammalarsi proprio quando inizia la dentizione, ma si potrebbe trattare di una semplice coincidenza, dovuta al fatto che i denti iniziano a fare la loro comparsa quando, fisiologicamente, cominciano a venire meno gli anticorpi materni.

All’età di quattro anni circa, inizia a crearsi lo spazio per i denti permanenti, mentre le ossa mascellari cominciano il loro sviluppo. I denti da latte inizieranno a cadere intorno ai sei anni. I primi che cadranno saranno gli incisivi centrali inferiori e subito dopo inizieranno a crescere gli incisivi centrali permanenti. Intorno ai 13 anni, un bambino non ha di norma più denti da latte, e presenta 28 dei 32 denti permanenti in bocca. Gli ultimi denti permanenti a spuntare sono di solito i terzi molari o denti del giudizio che possono comparire in qualsiasi momento durante gli ultimi anni dell’adolescenza o anche a metà dei vent’anni, o non comparire affatto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.